lunedì 7 maggio 2018

Ring Album Version Scrap Paris 2018

Una giornata intensa , a Version Scrap Paris , con andata e ritorno in giornata . Non è la prima volta , ma quest ' anno siamo partite in quattro e abbiamo incontrato tante altre amiche in giro tra gli stand Ci siamo fatte tante foto insieme , ma in questo minialbum , costituito da tante tag tenute insieme da un anello apribile , ho voluto inserire anche le foto di alcuni acquisti , gli scontrini , i biglietti da visita , alcuni volantini , in modo da non perdere recapiti importanti e buoni sconto per acquisti futuri .
Già che ero in ballo ho deciso di ballare fino alla fine, così ho approfittato di questo album per l ' ispirazione del mese di Scrappiamo Insieme ( nel mese di maggio il filo conduttore sono i pois ) e per dare un esempio di come si sarebbero potuti usare i sette attrezzi del gioco che io stessa ho proposto al gruppo e che ho chiamato " Caccia al Particolare "
Come decori ho usato molti abbellimenti che mi sono stati regalati da amiche scarpper in occasione di meeting regionali e nazionali. Il badge in copertina me l ' ha regalato Graziella , una delle mie compagne di viaggio , per quanto riguarda gli altri di alcuni so la provenienza ma di altri no , perciò non potendo citare tutte le amiche non ne citerò nessuna e le ringrazio in blocco .

Ecco le immagini del ring album che sfoglieremo insieme

Oltre alla Tour Eiffel , simbolo di Parigi , e al badge regalatomi da Graziella , altri abbellimenti rimandano alla fiera : le foto, le shopping bag, l ' aggettivo magico

Volevo che le tag fossero tutte di dimensioni diverse e che il ring album avesse un aspetto molto casual . In questo caso come base della pagina ho utilizzato il cartoncino che faceva da base alla confezione di una fustella acquistata in fiera

Qui la base è un cartoncino pubblicitario , cui ho aggiunto una punchata tab

Un altro cartoncino di un ' altra fustella

Pausa caffè

Bigliettini da visita inseriti in bustine da pocket letter

Gadget della fiera scaricati e stampati abbelliscono lo sfondo delle foto


L ' ultima di copertina , decorata con altri gadget della fiera , dà il via alla visione del retro delle tag

Buoni sconto per futuri acquisti

Una tasca in cui conservare scontrini, foto di acquisti e schede tecniche di materiali da usare per le copertine degli album

Il volantino di un negozio online

Il cartoncino di un nuovo brand che ha prodotto una prima fantastica collezione di carte

Il volantino di un altro shop online

Nuovi originali prodotti svizzeri , cuciti e ricamati

Per oggi è tutto ! Grazie a chi ha letto questo post e a chi lo commenterà .
A presto !
Claudia

venerdì 27 aprile 2018

Album ricordo di una giornata speciale : il mio debutto da Blogger CF Style

Vi ho lasciato con la bella notizia del mio ingresso tra le blogger di CasaFacile e vi ritrovo per raccontare cosa è successo a Milano il 18 aprile durante il Fuorisalone al CasaFacileDesignLab  .
Lo racconterò come sempre a modo mio , attraverso le immagini di un album che sto costruendo .
Ho pensato a una copertina rigida e a una rilegatura stile midori , che realizzerò quando avrò terminato di fare tutti e quattro i fascicoli progettati .
Oggi vi mostro i primi due finiti , che si riferiscono alla festa che la redazione ha organizzato per le blogger che già erano nello staff e per le nuove entrate .
Ho colto l ' occasione per sperimentare qualcosa che avevo in mente da tempo : la realizzazione di un album a partire da un catalogo alterato . In questo caso la situazione era perfetta , dal momento che la casa di CasaFacile era illuminata dalle lampade Slamp ( una bellissima è stata regalata a ognuna di noi . . . ) e abbiamo assistito ad uno Show Cooking organizzato da Tescoma . Come si può notare dalle immagini , i cataloghi non danno più l ' idea del veicolo pubblicitario , ma sono diventati un ' ottima base per le mie foto .

Dal Catalogo Slamp ho eliminato alcune pagine , perché diversamente il volume finale sarebbe stato eccessivo , ho incollato alcune pagine tra loro per renderle più forti e adatte a sostenere le immagini mattate e ho lasciato completamente visibili le pagine in cui si parlava degli stilisti che avevano progettato le lampade presenti nella nostra Casa , aggiungendo le mie foto su fogli di acetato decorato o su cartoncino . Non potevano mancare le foto alle persone e all ' allestimento .

Sfogliamo insieme questo primo capitolo 


Il frontespizio è stato lasciato intatto
 
Ho inserito nella rilegatura un foglio di acetato con una quadrettatura e un fregio in nero , sul quale ho incollato tre foto . Nella prima la lampada Charlotte si vede in tutta la sua bellezza 

Nelle altre si percepisce l'ambientazione che mette in risalto anche la vista sulla città

Una bellissima tazza personalizzata è stata regalata a ognuno di noi

La lampada Lollo nella foto del catalogo a sinistra e fotografata da me nel salotto di CasaFacile , incollata su acetato a quadrotti bianchi , inserito in modo da permettere la lettura della scheda della stilista nella pagina successiva

La mia foto della lampada Hanami è incollata su cartoncino che va a formare una pagina aggiuntiva dà uno stacco di colore sulla pagina bianca

La foto del catalogo della lampada Flora  visibile a sinistra , è leggermente virata seppia , la mia foto su sfondo viola ha riflessi ramati . Per lo sfondo ho scelto un acetato con decori rose gold

Acetato quadrettato e sporcato di bianco per le foto della bellissima lampada Veli Couture ricevuta in regalo , che sta benissimo sul mio tavolino 

Foto della lampada vista dall ' alto . In questa immagine risalta l ' effetto della pagina in acetato

Splendidi oggetti appoggiati ai ripiani delle librerie

Un album a fisarmonica è inserito in una tasca e ospita alcune foto fatte durante i discorsi di benvenuto e la consegna delle lampade

Due tasche di acetato trasparente contengono maxi tag con foto davanti e dietro, visibili anche nelle foto successive



La consegna della lampada a me e una foto ricordo , con la mia tazza e la maxi copertina di CasaFacile

Una sorpresa e una soddisfazione l ' articolo che Simona Maccaferri ha scritto per La Riviera ! Le ho detto che sono stata particolarmente contenta di leggerlo , perché solitamente il nostro settimanale locale parla degli insegnanti solo quando muoiono . . .


E adesso guardiamo il volantino degli accessori da cucina Tescoma , diventato la base per il reportage della realizzazione di una cheesecake cotta in pentola a pressione .


Sembra nata così la copertina di questo catalogo , con la foto del Direttore Giusi Silighini e la frase a lei dedicata inserita in basso a destra . . . è bastato stampare la foto della giusta misura , mattarla in rosso e scrivere a macchina su fondo rosso il mio commento

Ho incollato l ' immagine della blogger Elena ai fornelli coprendo la descrizione degli utensili con la mattatura , ma ho lasciato visibili le loro foto che decorano la parte destra della pagina . Ho intagliato le sagome delle posate e ho posto della carta rossa sotto il cartoncino per riequilibrare la parte sinistra . Le foto delle composizioni di fiori e verdure sono mattate con cartoncino argento e incollate su acetato quadrettato in nero

carta fantasia in tema utensili da cucina al centro della pagina

Washi tape per incorniciare le foto nella pagina a sinistra , mentre in quella di destra ho lasciato visibili alcuni elementi del catalogo di base che ben si integrano con foto e scritte

Come sempre ringrazio chi ha letto , chi mi segue con regolarità e chi avrà il piacere di lasciare un messaggio .
Spero di aver invogliato qualcuno a sperimentare l ' uso dei cataloghi come base di album e minialbum  quando non si ha tempo di costruire da zero una struttura , ma si ha voglia di dare comunque un tocco di originalità alla propria creazione . . . Chissà se anch ' io , dopo questo primo esperimento che mi ha divertito e soddisfatto , comincerò a utilizzare i cataloghi di borse e di vestiti che ho accumulato negli anni .


A presto!
Claudia



lunedì 16 aprile 2018

Blogger CasaFacile Style: un sogno che si avvera!

Da dove comincio ? Quando facevo la seconda media ho scritto a Giana Anguissola , allora molto nota scrittrice per ragazzine , che teneva su Amica (che allora era settimanale) la rubrica " La posta di Giana " ,  per dirle che da grande mi sarebbe piaciuto fare la giornalista, proprio come Violante , la protagonista di alcune sue storie . Mi rispose , mi diede dei consigli , ma poi ho fatto altre scelte di vita , anche se mi è sempre piaciuto scrivere e ho continuato a farlo , anche se il mondo delle redazioni mi ha sempre affascinato e da quando ho avuto modo di conoscere la redazione di Casa Facile quell ' antico amore è tornato a farsi sentire .
Quando è stata lanciata la call per il casting ho deciso di mettermi in gioco , in barba all ' età  che erroneamente ho pensato che potesse essere un limite , in barba alla consapevolezza che esistono in Italia blogger bravissime , più tecnologiche e più informate di me . Mi sono detta che la cosa peggiore che mi potesse capitare fosse quella di non essere scelta , ma se non avessi provato mi sarei autoeliminata . . .
Qualche giorno fa la comunicazione privata dei risultati, stamattina è stato pubblicato l ' annuncio ufficiale e mercoledì a Milano ci saranno i festeggiamenti al Fuorisalone nel corso della Design Week .
Grazie al Direttore di CasaFacile Giusi Silighini , grazie alla giuria , sono felicissima di mettermi nuovamente in gioco in questa grande avventura . Spero di essere all ' altezza delle aspettative e di non deludere chi ha creduto in me .



Qui potete leggere il mio primo post , quello col quale ho partecipato alla selezione . . . non poteva che essere su un minialbum scrap , dovendomi presentare ho pensato non ci fosse niente di meglio . . .

Stappo idealmente una bottiglia con voi che mi seguite sempre !
Grazie e a presto !
Claudia

domenica 8 aprile 2018

Guest Book per un Matrimonio a tema Fior di Loto

Quando Laura mi ha scritto una mail per chiedermi di realizzare il  guest book per il suo matrimonio con Miguel , come faccio quando non conosco dal vero persone , ho chiesto di spiegarmi nel dettaglio cosa volessero e come mai avessero scelto di rivolgersi a me .  
Le sue risposte mi hanno convinto ad imbarcarmi in questa sfida ; non ho scritto a caso questa parola , perché questo album è stato molto più di un progetto studiato e realizzato . 
Per me è stato molto bello conoscere la storia di Laura e di Miguel e del loro amore e l ' aver partecipato con un piccolo contributo al loro importante giorno , così come è stata grandissima la soddisfazione nel vedere lo sguardo di Laura quando ci siamo incontrate a Milano per la consegna dell ' album e lei mi ha detto " è esattamente come lo volevamo! " .
Il tema che hanno scelto è stato il Fior di Loto, non solo per la sua innegabile bellezza , ma anche per tutti i significati che ha . Abbiamo subito deciso di inserire anche delle citazioni , in modo da condividere con gli ospiti alcuni messaggi filosofici legati al fiore e mi è stato fatto presente che l ' album sarebbe dovuto essere il più colorato possibile . Per questo ho parlato di sfida : dovevo trovare il modo di conciliare la delicatezza del fiore , le citazioni poetiche e filosofiche e i colori vivaci .
Per prima cosa mi sono dedicata alla ricerca delle citazioni ; alcune me le ha passate Laura , altre me le sono cercate e devo dire che ho trovato piacevolissima questa fase di studio e di scoperta . 
Dalla moltitudine di testi raccolti ho selezionato quelli che per me erano più significativi e più funzionali al progetto . Ci siamo consultate sull ' opportunità o meno di citare gli autori , perché siamo entrambe laureate in scienze (lei naturali e io biologiche)  e abbiamo molto a cuore la citazione delle fonti e un rigoroso metodo di comunicazione dei risultati di una ricerca , ma in questo caso abbiamo deciso di ometterle per diversi motivi . 
Di alcune frasi non si conosce l ' autore , quindi non a tutte avremmo potuto attribuire la paternità ; testi , disegni e cornici si dovevano integrare in modo armonico , perché stavo progettando un guest book e non una tesina ; le citazioni così come le ho impaginate è come se fossero fatte dagli sposi , che hanno fatto proprie le frasi di altri e hanno passato i messaggi  ai loro ospiti .
Fortunatamente i fiori di loto assumono significati diversi a seconda dei colori ed esistono molte più pigmentazioni di quante immaginassi e così mi è stato possibile stabilire un legame fra ogni frase e i decori delle pagine . Mi sono procurata timbri e fustelle in tema ; non ne avevo nemmeno uno e adesso ne ho un bell ' assortimento . 
A questo punto ho progettato la struttura , tenendo conto del numero degli invitati al pranzo . Ho sempre l ' accortezza di lasciare spazi più ampi per chi vuole scrivere frasi lunghe o ha una grafia grande e di circoscrivere spazi più ristretti per chi è timido , o sintetico o semplicemente non scrive volentieri . Avendo saputo che al ricevimento sarebbero stati presenti dei bambini , alla fine dell ' album ho creato una busta nella quale ho inserito dei fogli sui quali i piccoli avrebbero potuto eseguire dei disegni da regalare agli sposi .
La copertina è volutamente tutta bianca , giocata solo sui decori spessorati , con la sola eccezione dei contorni del timbro , in modo da integrarsi bene sulla tovaglia del tavolo della confettata e per non anticipare nulla della sorpresa dell ' interno .
Avendo raccontato nel dettaglio tutto il processo creativo posso mostrare le foto














Purtroppo non ho controllato subito che tutte le foto fossero venute bene e così ho scoperto solo dopo aver consegnato l ' album che le pagine dedicate al fiore viola erano venute sfocate , perciò  non posso mostrarvi le cornici a forma di parentesi graffa e la citazione sul fior di loto viola . . .
Ho trovato veramente molto stimolante il fatto di mettermi alla prova su un tema a me sconosciuto .
 La richiesta di Laura e Miguel mi ha dato l ' opportunità di imparare cose che non conoscevo e l ' apprendere cose nuove continua ad essere la cosa che più mi diverte nella vita . Non vedo l ' ora di vedere le foto di tutto l ' allestimento al quale si sono dedicati gli sposi stessi . Per ora ho avuto modo di apprezzare uno splendido fior di loto fatto ad origami che mi è stato regalato , identico a quelli che sono stati usati come segnaposto al pranzo di ieri .
Mi sono dilungata nella descrizione della fase preliminare perché una cosa che noto è che sono molte più le persone che preferiscono copiare qualcosa di già fatto da altri, cercando tutorial e dispense ,  rispetto a quelle che partendo dalle loro foto o, come in questo caso , dagli spazi necessari per la scrittura di pensieri , progettano qualcosa di personale , mentre io credo che se vincessero l ' ansia iniziale che attanaglia anche me ogni volta , potrebbero divertirsi molto di più .
Grazie davvero a chi ha avuto la pazienza di leggere tutto e grazie doppio a chi avrà voglia di soffermarsi ancora un attimo per commentare .
a presto !
Claudia

mercoledì 28 febbraio 2018

Scraplift del Minialbum a Cuore, presentato da Angela Tombari al Meeting Nazionale ASI 2018

Questa volta parlo di scraplift perché al corso di Angela mi sono presentata con un kit tutto mio e delle foto di argomento completamente diverso da quello da lei proposto , però ho cercato di restare fedele agli sketch delle singole pagine, oltre che alla struttura generale e alla particolare forma di cuore stilizzato . Ho anche utilizzato alcuni abbellimenti che Angela ci ha regalato .
Le fotografie sono delle misure indicate e sono inserite nella stessa sequenza. Solo alla fine ne ho inserite due in più , nascoste al primo sguardo . Nelle didascalie di ogni foto indicherò le differenze più importanti rispetto al modello originale . 
Devo subito dire che è stata una bella sfida, ma sono soddisfatta del risultato . Le carte a tema mare che alternano facciate vivaci ad altre più sobrie sono a mio avviso perfette per questo album dedicato a Mentone . Certo se avessi usato le carte proposte avrei finito prima la costruzione della struttura , perché mi sarebbe bastato seguire le spiegazioni e la dispensa , mentre così ci ho impiegato un po ' per decidere la sequenza delle carte e per scegliere abbellimenti e die cuts , ma adessoì ho un minialbum che sento comunque mio, anche se non è mio il progetto .

Ecco le foto

Invece della copertina di acetato leggero trasparente ho optato per uno spesso e decorato con cuori che richiamano la forma del minialbum . L'andamento della scritta ricorda quello del banner originale così come la posizione dei bottoni decorativi

La copertina di carton legno è stata decorata come nell'originale con twine di cinque colori annodato

L ' introduzione al tema è ovviamente personalizzata

Stesso sketch, ma liberamente interpretato con la doppia ruche al posto della carta crespa

Anche gli abbellimenti sono ovviamente a tema mare e spiaggia invece che a tema circo sia sulle pagine che sulla minibustina contenente una piccola tag

Avendo la stessa fustella LOVE usata da Angela ho potuto riprodurre fedelmente l'effetto della scritta intagliata nella foto e nello sfondo

nella pagina a sinistra invece di timbrare ho preferito scrivere a mano un passaggio cruciale tratto da " Il Gabbiano Jonathan Livingston " a destra ho usato delle PL card invece delle tag

Stessa a struttura a tasca per contenere tag con foto

Foto di scorci della città vecchia sulle tag

A sinistra una pagina senza foto decorata seguendo lo schema originale e a destra un foglio di vellum con una cornice che mette in risalto il soggetto principale della foto della pagina seguente . Gli abbellimenti a sinistra sono incollati sul vellum

La fustellata arancione è sovrapposta parzialmente alla foto e appariva meno brillante sotto il vellum . Ho scelto di non tagliare il vellum all ' interno della cornice , perché mi piaceva  mostrare prima l ' inquadratura come se ci fosse un filtro flou e poi perfettamente nitida

Sketch riprodotto fedelmente , con effetto finale diverso . . . continua la passeggiata nel centro storico . . . 

Lo sticker della ruota panoramica riprende il tema della foto . Sotto il ticket a destra il quadretto di jeans e l'etichetta Dymo regalati da Angela, usati nella stessa posizione rispetto al suo progetto

Qui c ' è una moltiplicazione dello spazio per ospitare più foto scattate con questa famiglia di cari amici ...conosciuti grazie allo scrapbooking , perché per chi non la conoscesse , lei è Veronica Scrap Blu

Spostando la flippette si può aprire la paginetta a libro e compaiono altre due foto di gruppo , questa volta con me presente

Ultima di copertina . L'idea del bottone al posto dell ' obiettivo è ancora di Angela

Un acetato ricavato dallo stesso foglio di quello in apertura protegge il minialbum

Sono a metà strada e spero di riuscire a tornare presto su queste pagine per mostrarvi i lavori iniziati agli altri due corsi del Meeting di Verona
Intanto ringrazio chi ha letto e  chi lascerà un commento.
A presto !
Claudia