martedì 1 novembre 2016

Cena di Halloween 2016

Ed eccoci al consueto appuntamento con gli amici che da anni condividono con me questa serata a tema .
Lasciatemelo dire , alla faccia di chi dice che Halloween non fa parte della nostra tradizione ( e lo dice chi non ha voglia di informarsi sulle sue origini né di cercare l'etimologia della parola ) , io mi diverto a pensare a una cena in cui si mangiano solo cose nei colori di halloween, quindi bianco , grigio , nero , arancione , viola e verde lime , variando ogni anno il menù ; mi diverto a pensare come vestirmi e come truccarmi e i miei amici ospiti rispettano volentieri ( mi pare , visto che nessuno ha mai mancato un appuntamento ) il dress code che prevede abbigliamento a tema o vincolato nei colori .

Questa è la lavagna addobbata per  l ' occasione


La tavola di quest ' anno si presentava così



il posto a tavola

 
il segnaposto che si apre , mostrando la bustina di tisana come gadget , è pensato nelle dimensioni adatte per essere riciclato come portabiglietti da visita o portabiglietti per l'autobus



Questo è il tavolino dell ' aperitivo , che ho chiamato "Mimosa di Halloween" perché invece di usare solo succo di arancia bionda da unire al Prosecco frizzante , come nel Minosa classico , ho mescolato succo di arancia bionda e succo di arancia rossa per ottenere il cocktail arancione .
Come stuzzichini ho servito delle sfogliatine ai porri , da tutti giudicate leggere e delicate , grazie al fatto che ho stufato i porri a lungo prima di metterli nella sfoglia arrotolata .



Gli altri antipasti sono stati :

surimi condito con pesto di salvia fatto da me


tramezzini di pane nero con cheddar e vol au vent ripieni di crema di asparagi ; il pane nero non l ' ho fatto usando la farina di carbone vegetale come fanno tutti di solito , ma sciogliendo nell ' acqua  due bustine di nero di seppia emulsionato molto bene perché ha una consistenza un po ' oleosa , prima di aggiungere la farina integrale 


torta salata ripiena di cavolo viola ( anche questo cotto a lungo e quindi reso delicato di sapore e digeribilissimo )
 

Il piatto principale mi era stato ispirato da una foto vista nel web : peperoni gialli ripieni intagliati come se fossero Jack o lantern . . . purtroppo i peperoni che ho trovato della forma giusta per essere riempiti ( di forma regolare in modo che potessero stare bene appoggiati su un piatto ) erano troppo piccoli per poter essere intagliati e così li ho lasciati integri , li ho cotti leggermente e li ho riempiti di riso venere condito con carote e piselli.



Per finire i dolci , comperati o offerti dagli ospiti , pane dei morti , tortine e biscotti a tema .



Ed eccezionalmente ecco anche qualche foto nostra :)








Poco scrap in questo post , ma comunque tanto colore e qualche idea creativa . . .
Grazie a chi ha letto , grazie a chi vorrà commentare e magari pinnare per tenersi a portata di mano qualche idea per il prossimo anno . . .
A presto!
Claudia


8 commenti:

  1. Ma che meraviglie che hai preparato. Poco scrap ...ma tanta creatività in tavola...oltre che sapienza visto che gli ospiti tornano ben volentieri

    RispondiElimina
  2. Bellissimo regalo per gli occhi....ma il sapore di ogni piatto era meravig lioso!!un peccato mangiare tanta bellezza....meno male che il profumo ha fatto cadere le nostre ultime resistenze z!!!!Tiziana e Ce

    RispondiElimina
  3. Io mi rubo due foto...

    RispondiElimina
  4. Bellissimoooo tutto!
    Mi piace molto l'idea del pane nero al nero di seppia!
    Testeró!

    RispondiElimina
  5. Tutto molto bello!
    Proveró sicuramente il pane fatto con nero di seppia!

    RispondiElimina
  6. Complimenti Claudia, una bellissima tavola, un bell'ambiente ed una bella compagnia...peccato essere lontane..un abbraccio Anna Maria

    RispondiElimina
  7. sempre tutto stupendo!!! che bello, hai decorato tutto alla perfezione e anche il cibo era bellissimo da vedere (e immagino buonissimo da mangiare!)

    RispondiElimina