giovedì 2 maggio 2019

Midori CasaFacile DesignLab 2019

Come sapete da un anno sto vivendo la mia avventura nel Paese delle Meraviglie di CasaFacile e in occasione del Fuorisalone tutti i blogger hanno avuto l ' opportunità di visitare la casa creata per l ' occasione al Coima building , in piazza Gae Aulenti , dove siamo stati accolti per un brunch , un corso di formazione e qualche esercitazione pratica , coccolandoci con un sacco di regali sfiziosissimi contenuti nella goodie bag che ci è stata consegnata  . 
Per ricordare quel giorno ho usato un midori comperato nella grande distribuzione , ho tenuto la copertina robusta e impermeabile e alcune pagine del primo quadernetto che mi sono servite per pianificare la mia trasferta milanese. 
Avevo trascritto prima della partenza gli impegni in agenda e l ' elenco delle cose che intendevo assolutamente visitare in città , avevo incollato la mappa della metropolitana e la tabella fornita dal team CasaFacile Blogger con tutti i riferimenti necessari agli sponsor della manifestazione. Al ritorno a casa ho sistemato le foto e le ho stampate , poi ho creato tanti inserti colorati scegliendo di volta in volta le carte più adatte a fare da sfondo ai miei scatti .
Questo è il primo midori che progetto e mi sono trovata ad affrontare delle difficoltà che certamente non si incontrano ai corsi quando seguiamo uno schema ideato da altri, perciò ne approfitterò per raccontare come ho agito per risolvere i problemi che mi si sono presentati . 
Comincio col mostrarvi prima tutte le foto , inserendo le didascalie necessarie , per poi tornare alla progettazione avendo l ' album finito davanti . 


il fotocollage che ho creato lo scorso anno si ripresenta in tutti i materiali di lavoro per CasaFacile . L ' etichetta personalizzata mi è stata consegnata a Milano e per pura combinazione si adattava perfettamente alla copertina del midori che avevo scelto .


qui si possono vedere le pagine precedenti con gli appunti e la copertina del fascicolo con le foto


la pagina a sinistra in realtà è una tasca

nella tasca è contenuta una scheda con un ' altra foto degli omaggi

la pagina a sinistra è piegata in due e si apre verso l ' esterno

la foto centrale in basso è incollata su tre lati in modo da formare una tasca che contiene un ' altra foto


la carta giusta per lo sfondo della foto in basso non poteva che essere questa con i grandi pois



due soggetti totalmente diversi con la stessa dominante di colore stanno bene sulla stessa pagina



anche qui c ' è una tasca con una tag





Sapete già che per decidere come impaginare i miei album io divido le foto in mucchietti che costituiscono i vari capitoli , eventualmente divisibili in sottocapitoli e poi procedo con ordine nell ' ideazione delle pagine scegliendo le carte per gli sfondi in base ai soggetti e ai colori dominanti, ma qui mi sono trovata ad affrontare un nuovo problema, perché vista la struttura del midori , la stessa fantasia si ripresenta in due punti diversi dell ' album e dovendo mettere le immagini in un ordine logico bisogna trovare il modo di conciliare i soggetti e gli sfondi .
Sono quindi partita dal centro, dove ho messo la carta con stoviglie su fondo verde salvia come i mobiletti della bellissima cucina con la pianta di limone al centro dell ' isola coi fornelli e poi ho fatto vari tentativi , appoggiando le immagini su carte diverse per valutare quali fogli andassero tagliati più grandi e piegati per ospitare il numero giusto di immagini dello stesso tipo . Dopo aver fatto molte prove sono arrivata alla sequenza che vi ho mostrato .
Un problema simile potrebbe presentarsi a chiunque costruisse un midori a un corso e solo successivamente pensasse alle foto da inserire . Il mio consiglio è quello di lasciare le pagine libere, in modo che in qualsiasi momento possiate scambiarle tra loro , tanto la forza dell ' elastico è più che sufficiente a tenerle insieme e non c ' è alcun bisogno di cucirle .

Mi sono dilungata in spiegazioni che spero possano essere utili a qualcuno. Ringrazio chi ha letto e chi commenterà e saluto con un arrivederci a presto !
Claudia

7 commenti:

  1. Wow, come sempre molto esaustiva ed utili trucchetti, bellissimo il lavoro...

    RispondiElimina
  2. Ottima spiegazione, grazie prof!

    RispondiElimina
  3. Bellissimo Midori complimenti per la spiegazione

    RispondiElimina
  4. Grazie per le dritte! Sempre prodiga di utili consigli

    RispondiElimina
  5. Grazie, le indicazioni sono perfette per me che sono neofita. Posso chiedere che grammatura di carta usare? Vorrei realizzare anche un art journaling. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sicuramente superiore ai 200 grammi, oppure cartoncino da 200 grammi tinta unita con incollata sopra carta scrap, anche leggera, da ambo i lati

      Elimina